Attività fisica al lavoro si può fare!

Attività fisica al lavoro si può fare. Non ci credete? Senza saperlo anche il lavoro più sedentario si può dimostrare una valida palestra per l’allenamento fisico. La cosa importante è non dimenticare di prendersi ogni tanto 5/10 minuti per mettere in pratica qualche esercizio.

Fare attività fisica è fondamentale per mantenere il nostro fisico sano, bruciare ansia e quindi ridurre lo stress. Purtroppo gli impegni lavorativi spesso ci lasciano poco tempo da dedicare a noi stessi e solitamente arriviamo alla sera scarichi e con poca voglia di fare. Proviamo allora ad introdurre l’attività fisica nelle ore di lavoro: basteranno poche piccole pause in cui introdurre degli esercizi mirati per avere già dei grandi risultati.

 

Facciamo stretching.

La prima cosa da fare dopo aver mantenuto per molto tempo, la posizione seduta è qualche esercizio per sciogliere la muscolatura. Purtroppo la postura da scrivania non è una posizione naturale per il nostro corpo e con il tempo può dare problemi a collo, spalle e schiena. Ecco che esistono esercizi semplici per rilassare la parte alta del busto.

Per rilassare il collo, ad esempio, si può applicare una leggera pressione alla nuca afferrandola con la mano del lato in cui andremo a fletterla. Questa posizione mantenuta per 20/30 secondi, respirando e senza provare molto dolore, sarà un toccasana per la nostra testa. Un altro semplice esercizio può essere di abbassare la nuca verso il petto e da questa posizione far roteare dolcemente il collo e la testa in modo da compiere un giro completo sia a destra sia a sinistra. Questo movimento dovrebbe essere ripetuto lentamente, per cinque volte.

 

Alleniamo le spalle.

Sempre restando seduti, ma allontanandoci dalla scrivania, proviamo ad assumere una posizione eretta: la schiena dovrà essere dritta e gli addominali forti a sostenere la schiena per tenere dentro la pancia. Da qui apriamo le gambe e con le braccia abbracciamo la nuca e portiamo piano, senza scatti bruschi, la testa in mezzo alle gambe. Restiamo in questa posizione per qualche secondo e poi lasciamo scendere le braccia a terra.

 

Rassodiamoci.

Chi ha detto che non possiamo tonificarci stando seduti? Ecco come mantenere in allenamento le gambe: appoggiamo la schiena allo schienale della sedia, portiamo le mani dietro la nuca, ed estendiamo le gambe in avanti muovendole su e in giù, prima l’una e poi l’altra. Ripetiamo il movimento per circa un minuto, riposiamoci qualche secondo e poi e ripetiamo l’esercizio. Ancora, un altro esercizio per le gambe, consiste nello stenderle in avanti sotto la scrivania per poi incrociarle una sull’altra più volte.

 

Addominali.

Anche gli addominali possono essere fatti comodamente seduti. Facendo attenzione a tenere la schiena ben dritta, ma non appoggiata allo schienale, bisogna sollevare le gambe in contemporanea, fino a stenderle completamente all’altezza di circa 20 centimetri dal pavimento. Da qui manteniamo la posizione per qualche secondo poi ripetere nuovamente l’esercizio.

 

Qualche consiglio in più.

In generale cerchiamo di non impigrirci e cogliamo le occasioni che ci si presentano per alzarci dalla scrivania e muovere le articolazioni. Invece di usare il telefono andiamo direttamente dai colleghi o sfruttiamo la pausa pranzo per fare una passeggiata, sarà utile per migliorare la circolazione e la digestione.

 

attività fisica

Condividi
Pubblicato il