Miele: quanto ne sai?

Naturale e buonissimo il miele rientra senza dubbio tra gli alimenti detti “super food”.

Il miele è un cibo molto nutriente e dalle proprietà benefiche assolutamente comprovate. Ma quanto sappiamo di questo alimento?

 

Che cos’è il miele.

Quando parliamo di miele, intendiamo il prodotto alimentare che le api producono dal nettare dei fiori o dalle secrezioni provenienti da parti vive di piante o che si trovano sulle stesse. Il nettare è una sostanza zuccherina che le piante producono proprio per attirare gli insetti. Ogni fiore ha un nettare diverso e per questo che esistono molte varietà di prodotto.

Ma perché le api producono miele? Si tratta di un alimento di riserva. In pratica è una scorta di cibo per l’inverno. Le api si nutrono con il nettare dei fiori, ma quando non ne hanno di fresco a disposizione, attingono cibo dalle scorte che hanno prodotto.

 

I tipi di miele.

Secondo il tipo di fiore da cui è succhiato il nettare, il miele si varia in sapore, odore, colore cristallizzazione e proprietà. Queste le varietà di più comuni:

  • Acacia, di colore chiaro (giallo paglierino) e dal sapore delicato.
  • Castagno, di colore ambra (chiaro o scuro) e dal sapore leggermente amaro.
  • Millefiori, di colore chiaro (beige) o scuro (ambra) secondo le prevalenze floreali e dal sapore delicato.
  • Tiglio, di colore giallo chiaro e dal sapore aromatico caratteristico.
  • Eucalipto, di colore ambra chiaro e dal sapore aromatico caratteristico.

Il millefiori si ottiene da una miscela di piante diverse e il suo sapore cambia a seconda della zona di produzione, il monoflora, invece, si ottiene da un’unica pianta, che conferisce al prodotto uno specifico colore e un particolare sapore.

 

Le proprietà benefiche.

Il miele fa bene a tutti grandi e piccoli! Le sue proprietà terapeutiche sono davvero molte, tanto da essere utilizzato anche dalla medicina. Ad esempio funziona bene come antinfiammatorio per la gola, espettorante, decongestionante, antibatterico, diuretico, depurativo, sedativo e calmante. Ha proprietà benefiche anche per il tratto gastrointestinale, agisce come antinfiammatorio naturale e aiuta a riparare la mucosa intestinale e fa bene anche per il controllo del colesterolo.

Ancora, si tratta di un potente energizzante: ricco di vitamine del gruppo B è spesso consigliato alle persone che fanno sport perché ricco di carboidrati e con solo 304 kcal per 100g di prodotto.

Tantissimi sono anche li usi nella cosmetica per nutrire e rimpolpare pelle e capelli e per lenire le infiammazioni da acne.

 

Come riconoscere il miele puro al 100%.

Purtroppo in commercio non si trovano sempre mieli di alta qualità: soluzioni di zucchero invertito e sciroppi di glucosio o mais sono gli ingredienti più usati per realizzare del prodotto contraffatto, a volte mescolato con una parte di miele puro, a volte addirittura sostituiti interamente a esso.

Ancora si può ottenere un prodotto contraffatto, alimentando le api con cibi a base di zucchero oppure aggiungendo di acqua al prodotto (il miele che contiene più del 25% di acqua è considerato falsificato).

Per riconoscere un prodotto di bassa qualità basta vedere se avviene il processo di cristallizzazione: con il passare del tempo il miele tende sempre a cristallizzare perdendo la sua liquidità. Solo se l’alimento è alterato, continuerà a essere liquido. Unica eccezione per l’acacia che non perde la sua fluidità.

Ecco che, proprio perché si tratta di un prodotto così naturale e che fa bene, è ideale acquistare un prodotto da agricoltura biologica prestando attenzione alla provenienza. Ricordiamoci che l‘Italia è un paese che per clima e varietà di piante, ci regala dei prodotti unici e genuini.

 

Miele

 

 

 

Condividi
Pubblicato il