Per una serata in compagnia di amici, non c’è niente di meglio di un bel aperitivo fatto in casa dove sorprendere i vostri invitati con qualche stuzzichino sfizioso in stile Finger Food.

Che cos’è il Finger Food

Quando si usa il termine Finger Food si vuole indicare piccole porzioni di cibo da mangiare facilmente con l’uso delle dita o con attrezzature adeguate e preferibilmente in un unico boccone.

Il Finger Food è perfetto nelle occasioni dove non è possibile sedersi tutti a tavola, ed è un modo davvero appetitoso per gli ospiti, di poter scegliere tra tante piccole varietà di cibo.

/></p>
<p><strong>La sua nascita</strong></p>
<p>Lo chef Marco Valletta, nel suo libro <em>Chef in punta di dita</em>, sostiene che è solo dalle olimpiadi della cucina del 2000, svolte ad Erfurt, che il termine <em>Finger Food</em> connota un preciso prodotto gastronomico. È la prima volta che nel regolamento della gara compare un termine preciso per parlare di piccole porzioni di cibo: “<em>ciascun Finger Food dovrà avere un <strong>peso variabile da un minimo di 15 grammi</strong> ad un <strong>massimo di 30 grammi cadauno</strong> e, nell’esposizione di una serie di sei Finger Food, tutti dovranno essere <strong>perfettamente uguali</strong>, per foggia, peso e calibro</em>”.</p>
<p>Naturalmente la consuetudine di mangiare il cibo con le mani esistite da molto tempo e in alcune culture non si è mai persa. In India mangiare con le mani è una pratica usuale e connota l’amore dell’uomo nei confronti del cibo. Ancora in Malesia il mangiare con le mani simboleggia il collegamento con Dio. Mentre in Marocco è concesso mangiare utilizzando il pollice e l’indice della mano destra come una pinza.</p>
<p><strong>Il Finger Food in Italia</strong></p>
<p>La cucina Italiana prevede già per sua tradizione tante ricette che si possono mangiare con le mani (pensiamo a pizza, piadina, crocchette, polpettine, mini pasticceria ecc.) o momenti (come l’aperitivo) dove consumare piccoli mangiarini.</p>
<p>Oggi con l’affermazione del Finger Food si è ampliato questo panorama prevedendo anche <strong>in occasioni più formali</strong> l’uso di mani e piccole stoviglie nel consumo del cibo.</p>
<p>Matrimoni, cene di gala e cerimonie sono un’ottima occasione per provare abbinamenti inusuali e per sperimentare in ambito del Food Design, l’arte di progettare il cibo e la sua composizione nei piatti o altri supporti. Il Finger Food si presta infatti molto bene per creare dei piccoli capolavori di grande effetto, contribuendo ad accrescere l’esperienza dei commensali.</p>
<p><strong>Qualche idea!</strong></p>
<p>Nulla ci vieta di sperimentare il Finger Food a casa. Perché non provare piccole creazioni di piadina? Noi lo abbiamo chiesto a Erika di <em>La tana del Coniglio</em>. Ecco la sua ricetta in stile Finger Food con <a href=Piadina Lorina Arrotolabile allo Olio EVO.

Condividi
Pubblicato il