Erbe aromatiche: come conservarle dopo l'estate.

Erbe aromatiche fresche e a disposizione tutto l’anno? Basta seguire qualche semplice consiglio e conserveremo il profumo dell’estate per tutto l’inverno!

Basilico, menta, rosmarino, timo, maggiorana e non solo! Le erbe aromatiche a nostra disposizione durante l’estate sono davvero tante e tutte utilissime per arricchire di gusto i nostri piatti. Ecco qualche consiglio per averne una scorta anche nei mesi freddi.

 

Erbe essiccate.

Essiccare le erbe è senza dubbio uno dei metodi più longevi di conservazione. Fin dall’antichità si usava essiccare le foglie di menta, melissa, malva, fiori di camomilla ecc. per preparare mix di piante utili al nostro benessere. La stessa cosa è possibile farla con le erbe che più usiamo per insaporire i nostri piatti in cucina. Timo, salvia, rosmarino e maggiorana sono perfette per essere appese in grossi ramoscelli ricchi di foglioline. L’ideale è mettere i rami capovolti in un posto asciutto e un poco ventilato o, meglio ancora, sotto una fonte di calore come i raggi del sole o sopra un termosifone.

Per ottenere un bel prodotto, è bene scegliere uno o più rami sani, lavarli delicatamente con dell’acqua fresca e tamponarli leggermente con un straccio da cucina pulito. Una volta che il prodotto sarà pronto, potrete conservarlo in sacchetti di carta da pane oppure in vasetti di vetro.

Le erbe aromatiche più adatte a essere essiccate sono:

  • Rosmarino
  • Timo
  • Maggiorana
  • Salvia
  • Alloro
  • Santoreggia
  • Origano

 

Erbe congelate.

Oggi conservare gli alimenti è diventato più semplice grazie alla refrigerazione. Il congelamento è un metodo veloce che permette di mantenere inalterate le caratteristiche come colore, odore e sapore. Ecco che se abbiamo una bella pianta di basilico, e non vogliamo perderne neanche una foglia, ci basterà congelarle! Lavate e asciugate delicatamente le nostre foglie prendiamo un contenitore per fare i ghiaccioli e mettiamo un poco di olio sul fondo dei blocchetti. Ora adagiamo le nostre foglioline che per comodità possiamo anche decidere di tagliare in pezzi più piccoli, e ricopriamo con altro olio. Una volta pronti i blocchetti, possono essere conservati separatamente in freezer un sacchetto da alimenti. La stessa procedura può essere usata con il prezzemolo o l’erba cipollina, anche senza olio.

Le erbe aromatiche più adatte ad essere congelate sono:

  • Prezzemolo
  • Basilico
  • Erba cipollina
  • Rosmarino
  • Salvia
  • Menta

 

Erbe sotto sale.

Un modo semplice e di grande effetto, per proporre le erbe aromatiche d’inverno è di unirle al sale. Questo connubio sarà ottimo per evitare che la foglia deperisca e conferirà al sale un sapore unico. Ottima l’unione tra sale e basilico. Una volta lavate e asciugate con cura le foglie di basilico, si potranno conservare con sale grosso dentro un barattolo di vetro e usate al bisogno, per dare più gusto a zuppe e minestroni. Ancora, perfetto per condire le carni, è il mix di sale, origano e rosmarino.

Erbe in pesto.

Per gli amanti delle salse il pesto di erbe aromatiche sarà il metodo di conservazione preferito. Basilico e prezzemolo si prestano benissimo per essere triturati e conservati con olio di oliva. A questo possiamo aggiungere sale e formaggio grana e, per chi li ama, pinoli o mandorle. Anche in questo caso possiamo decidere di serbare il barattolo in freezer in modo evitare la formazione di muffe tossiche. Questo preparato potrà essere usato per condire pasta ma anche carne o pesce.

 

Erbe aromatiche

Condividi
Pubblicato il