Ad ogni stagione i suoi frutti e ortaggi!

È questa la regola numero uno di un bravo cuoco.

Oggi siamo abituati a trovare nei banchi dei supermercati tutti i tipi di frutta e verdure anche se non di stagione. Fragole e pomodori posso essere consumati a dicembre come a giugno, i finocchi e arance a luglio come a gennaio.

Consumare frutta e verdura non di stagione è però un’abitudine poco sana: gli alimenti non di stagione sono spesso coltivati in serre dove per velocizzarne la crescita, vengono impiegati grandi quantità di fertilizzanti. Senza contare che la qualità e sapore del frutto ottenuto non potrà mai superare quello prodotto in presenza di sole e di un clima ideale.

A questo va aggiunto il danno ambientale: produrre frutta e verdura fuori stagione richiede una grande quantità di acqua ed energia elettrica, ma non solo! Se l’alimento proviene da un paese estero, dobbiamo calcolare il carburante necessario per il suo viaggio fino a noi.

Ci sono quindi tanti e validi motivi per scegliere un prodotto locale e di stagione. Vediamo ora cosa ci riserva il periodo attuale: la primavera.

Lista della spesa:

  • Legumi: fave, fagiolini e piselli,
  • A foglia: lattuga, rucola, cicoria, indivia, valeriana ed erbe selvatiche varie,
  • Asparagi,
  • Patate novelle,
  • Zucchine,
  • Cavolo cuore di bue,
  • Carotine,
  • Cipollotti
  • Ravanelli,
  • Fragole,
  • Ciliegie,
  • Nespole,
  • Lamponi.

La scelta è varia e l’apporto di benefici di questi prodotti è notevole. Pensate che una semplice insalata di lattuga e carote è infatti ricca di sali minerali (lattuga), vitamina A (carote). Una sola ciotola da 100 gr di fragole contiene invece vitamina C, calcio, magnesio e ferro.

Il nostro consiglio è quindi di divertirsi in cucina lasciandosi ispirare con quello che la natura ci offre in quel momento. Ad esempio vi suggeriamo una bella piadina Loriana Biologica con verdure fresche >> scopri la ricetta!

 

Condividi
Pubblicato il