Gli ingredienti

Pochi e semplici. Come tutte le cose “di sostanza”.

Sempre gli stessi da secoli.

"L'azdora",
la massaia da cui dipendeva l’intera organizzazione familiare, impastava farina, acqua, sale, strutto o olio, ingredienti semplici di una cucina povera, sana, legata alla terra e all’alimentazione del Mediterraneo. Preparava piccole pagnotte che "tirava" con il matterello e poi cuoceva i dischi di pasta sul testo molto caldo, rigirandoli rapidamente con la punta delle dita. Nell’impasto della piadina, poi, è arrivato un pizzico di bicarbonato o una punta di lievito, ma il segreto di tanta bontà si rinnova in una ricetta sostanzialmente tramandata identica da generazioni, con piccole varianti geografiche o “di famiglia”.

Loriana seleziona con cura gli ingredienti delle sue piadine, li lavora secondo tradizione, senza aggiungere conservanti, né coloranti e assicura ai propri prodotti freschezza e fragranza a lungo grazie all’atmosfera protettiva della confezione che consente una naturale conservazione fino a quattro mesi, fuori dal frigo. L’imballo è innovativo, comodo, pensato per un consumatore moderno, ma custodisce un prodotto che offre tutta la genuinità della migliore tradizione artigianale.

?